top of page
< Back

Le lacrime di Achille

30, 31 gennaio, 1 febbraio 2025 ore 20:30 e 2 feb ore 16:30

Le lacrime di Achille

30, 31 gennaio, 1 febbraio 2025 ore 20:30

Title

I'm a paragraph. I'm connected to your collection through a dataset. Click Preview to see my content. To update me, go to the Data Manager.

I'm a paragraph. I'm connected to your collection through a dataset. Click Preview to see my content. To update me, go to the Data Manager.

I'm a paragraph. I'm connected to your collection through a dataset. Click Preview to see my content. To update me, go to the Data Manager.

I'm a paragraph. I'm connected to your collection through a dataset. Click Preview to see my content. To update me, go to the Data Manager.

You can get more out of your site elements by making them dynamic. To connect this element to content from your collection, select the element and click Connect to Data. Once connected, you can save time by updating your content straight from your collection—no need to open the Editor, or mess with your design. 

 

Add any type of content to your collection, such as rich text, images, videos and more, or upload a CSV file. You can also collect and store information from your site visitors using input elements like custom forms and fields. Collaborate on your content across teams by assigning permissions setting custom permissions for every collection.

 

Be sure to click Sync after making changes in a collection, so visitors can see your newest content on your live site. Preview your site to check that all your elements are displaying content from the right collection fields. Ready to publish? Simply click Publish in the top right of the Editor and your changes will appear live. 

Le lacrime di Achille

Teatro del Buratto

Acquista ora

Acquista ora

Teatro Verdi

Testo e regia di Renata Coluccini
Assistenti alla regia Marta Mungo e Emanuela Spadavecchia
Con la collaborazione di Emanuela Spadavecchia
Con Davide Del Grosso e Giacomo Peia
Musiche di Luca De Marinis
Luci di Marco Zennaro
Direttore di produzione Franco Spadavecchia

«...per stupirci della fragilità di Achille e della forza di Patroclo, della loro crescita, della guerra, dell’amore e della morte.»

Il mito è un racconto fuori dal tempo, è attuale: non serve attualizzarlo, ci consente di porre delle domande all’oggi, di affrontare tematiche sempre vive.

Per questo vogliamo raccontare la storia di Achille e Patroclo: per parlare di due ragazzi, di famiglie differenti, di forza e fragilità, di amore, di guerra, di un destino con cui fare i conti.

Ripercorrere il mito, affrontare l’Iliade per narrare la storia di un legame che affronta un futuro già designato, del goffo e invisibile Patroclo scelto dal giovane eroe Achille, per scoprire le diverse facce e possibilità dei protagonisti, per stupirci della fragilità di Achille e della forza di Patroclo, della loro crescita, degli insegnamenti di Chirone, della guerra, dell’amore e della morte; questi sono gli elementi del nostro raccontare.

bottom of page