CORSI DI TEATRO PER UNDER 18

Dai 14 ai 17 anni

La frequenza al corso di teatro è considerata attività formativa per il rilascio dei crediti scolastici. 

 

“È fondamentale che l’arte mantenga un ruolo di provocazione, di stimolo, di impegno civile e soprattutto educhi al pensiero critico”. Trovare la propria strada, la propria voce, la propria espressività. Il gioco teatrale per aprire un dialogo creativo con il tempo presente e con un gruppo di coetanei. Il rito collettivo come attivatore del processo di consapevolezza di sé, dell’altro e come palestra per un’azione condivisa. La percezione di sé all’interno di un gruppo, la percezione di sé in relazione allo spazio che si abita o alla musica che si ascolta, al testo che si affronta; sono alcuni dei passi utili per assumere consapevolezza del proprio potenziale espressivo. Non possiamo che partire da noi quando creiamo; anche nella costruzione del personaggio non possiamo prescindere dal nostro corpo/voce, dal nostro immaginario e dal nostro campionario emotivo, è bene dunque conoscersi “nuovamente”.

 

OBIETTIVI

  • Favorire la percezione di sé, del proprio corpo e della propria voce.

  • Creare fiducia e rispetto di sé e degli altri.

  • Migliorare le capacità di ascolto, attenzione e inclusione.

  • Entrare in risonanza con il proprio campionario emotivo e imparare a tradurlo espressivamente.

  • Stimolare un dialogo poetico con il proprio immaginario.

  • Conoscere la struttura drammaturgica di un testo teatrale e imparare a selezionare il materiale utile all’azione scenica e alla costruzione del personaggio.

  • Sviluppare la condivisione, la collaborazione e la creazione di gruppo.

CONTENUTI

Il training teatrale ed espressivo proposto è volto a:

  • Allenare le capacità espressivo/motorie del corpo in relazione a: spazio, tempo, ritmo e gruppo. 

  • Utilizzare il movimento come forma di rappresentazione dinamica di uno stato emotivo.

  • Indagare le emozioni e il loro potenziale espressivo.

  • Corpo/voce: dialogo tra movimento e vocalità.

  • Esplorazione del proprio immaginario: suggestioni, ricordi, sensazioni, esperienze del corpo; questa summa di “immagini” forma un bagaglio creativo fondamentale.

  • Corpo ed espressività in relazione a un oggetto o un materiale.

  • Introduzione all’analisi di testi drammaturgici e prime improvvisazioni teatrali.

  • Costruzione del personaggio a partire dalla sua camminata, dal modo in cui parla, fino all’interazione con gli altri personaggi attraverso il lavoro di improvvisazione sulle scene.

  • Costruzione del saggio finale.

Il tema del saggio emergerà dal lavoro con il gruppo e delle specifiche esigenze del medesimo; si valuterà se lavorare su un testo drammatico classico o contemporaneo, se produrre un testo ex-novo nato dalle improvvisazioni di gruppo su temi e suggestioni proposte come ad esempio un quadro, una musica o un articolo di giornale. Ogni partecipante sarà invitato a esprimere la propria creatività e la propria “voce” anche e soprattutto nella scelta del lavoro d’ensemble finale così che il saggio sia effettivamente il frutto di un atto creativo personale e collettivo.

FREQUENZA E DURATA

Le lezioni si tengono il Giovedì dalle ore 17.00 alle ore 18.30.

29 settembre (lezione di prova gratuita - su prenotazione)

6 ottobre, 13 ottobre, 20 ottobre, 27 ottobre

3 novembre, 10 novembre, 17 novembre, 24 novembre

1 dicembre, 15 dicembre

12 gennaio, 19 gennaio, 26 gennaio

2 febbraio, 9 febbraio, 16 febbraio, 23 febbraio

2 marzo, 9 marzo, 16 marzo, 23 marzo, 30 marzo

20 aprile

11 maggio, 18 maggio, 25 maggio, 26 maggio (prova generale)27 maggio (saggio finale)

 

PREZZO

€ 550,00 all'anno, versabili anche in due rate. Nel prezzo del corso è compresa la copertura assicurativa.

DOCENTE REFERENTE

Gabriele Bajo

La frequenza al corso di teatro è considerata attività formativa per il rilascio dei crediti scolastici